Nella serata del 3 agosto sono stati assegnati i premi del Social World Film Festival 2019. La Mostra Internazionale di Cinema Sociale, manifestazione diretta dal regista e produttore Giuseppe Alessio Nuzzo, è giunta alla 9a edizione e si è tenuta a Vico Equense. Padrino della kermesse, l’attore Stefano Accorsi, mentre tra gli ospiti si è segnalata la presenza di Itziar Ituno de “La casa di carta”, del cast de “L’amica geniale” e Cristina Donadio.

Social World Film Festival, i premi ai lungometraggi
La “Giuria di Qualità Lungometraggi” del Social World Film Festival 2019 è stata guidata da una personalità importante come il regista americano Abel Ferrara: i giurati hanno decretato come miglior film il tedesco “The Bra” di Veit Helmer. Di seguito, i premi assegnati dalla “Giuria Giovani”, costituita da ragazzi di età compresa dai 21 ai 35 anni.

L'immagine può contenere: 4 persone, persone che sorridono, persone in piedi e spazio all'aperto

Miglior regia: Fulvio Risuleo per “Guarda in alto”
Miglior sceneggiatura: Daved Wilkins e Gavin Michale Booth per “Last Call”
Miglior attore: Joe Capalbio per “Lucania” di Gigi Roccati
Miglior attrice: Sarah Booth per “Last Call” di Gavin Michael Booth
Miglior montaggio: Annalisa Forgione per “Lucania” di Gigi Roccati
Miglior colonna sonora: Marco Antonio Davalos per “Mataindios” di Oscar Felice Sanchez Saldana e Robert Julca Motta

Social World Film Festival, i premi ai cortometraggi

Passiamo ai corti. La “Giuria di Qualità Cortometraggi”, guidata dal regista Fabio Grossi, con il produttore Daniele Urciuolo e l’attore Michele Rosiello ha scelto come miglior corto “Aleksia” di Loris Di Pasquale. Anche in questo caso, gli altri premi sono stati attribuiti dalla “Giuria Ragazzi”, composta da giovanissimi campani di età compresa dai 13 ai 20 anni.

Miglior regia: Nicola Abbatangelo per “Beauty”
Miglior sceneggiatura: Loris Di Pasquale per “Aleksia”
Miglior attore: Andrea Lattanzi per “Indimenticabile” di Gianluca Santoni
Miglior attrice:  Maria Aliev per “Aleksia”
Miglior montaggio: Alejandro Balacieda per “Los Bastardos” di Martin Posse
Miglior colonna sonora: Fabrizio Mancinelli e Alexandre Rudd per “Beuty” di Nicola Abbatangelo

Social World Film Festival, i premi ai doc e alla sezione Focus
La “Giuria Critica”, formata da membri della stampa, ha eletto miglior documentario “In Her Shoes” di Maria Iovine. Gli altri riconoscimenti sono stati attribuiti dalla “Giuria Doc”, composta da persone diversamente abili. È stata ritenuta miglior regia quella di Julia Pietrangeli per “Chiudi gli occhi e vola”, mentre a ricevere il premio per la miglior sceneggiatura è stato Luigi Barletta per “Il Toro Del Pallonetto”.

Nella sezione “Focus” hanno trionfato il lungometraggio “La Sera Della Prima” di Loretta Cavallaro e il cortometraggio “Bellafronte” di Andrea Valentino e Rosario D’Angelo. A “Indimenticabile” di Gianluca Santoni è andato il Premio Rai Cinema Channel, consistente nell’acquisto dei diritti pari a 3mila euro. Il Premio Speciale per “L’ambiente – Formaperta” è stato assegnato a “Lucania” di Gigi Roccati. Il concorso Vision – Virtual Reality è stato vinto da “Warsaw Rising” di Tomasz Dobosz, mentre il concorso Short Film – Mobile ha visto trionfare “La fera” di Alicia Hayes. Si attendono i vincitori della sezione Video Music, che verrà decretata domani, e de “La città del cortometraggio”, annunciata entro agosto: il film scelto verrà proiettato alla Mostra del Cinema Venezia 2019, la “Smile” entro dicembre 2019 in un evento correlato al festival.

Spazio anche al “Film Market”con l’incontro tra produttori e giovani autori. Tra i protagonisti a Castello Giusso di Vico Equense anche Daniele Urciuolo, produttore cinematografico con Alfiere productions, ideatore di Ulysses experience:

Intervista – Daniele Urciuolo al Social World Film Festival: “Bisogna rischiare con i giovani”